This site uses its own technical cookies and third-party cookies (technical and / or profiling) to provide a better online experience.
To learn more or opt out of all or some cookies, see the page Cookie.
By clicking on "Ok", on any element of the page or continuing navigation in any other way, you are consenting to the use of cookies.

Ok

VINO ITALIANO IN CINA: QUALI PROSPETTIVE? CE NE PARLANO IN ESCLUSIVA GLI EXPORT MANAGER DI BANFI, CAPRAI, CORTESE, DOVILLE, FRANCHETTI, MAZZEI, MACCHIE SANTA MARIA, MASCIARELLI, MONTELVINI, TINAZZI, RAUSCEDO, SANCIN, SORDO, TALAMONTI E CLEM GLOBAL (VARIE CANTINE)

16/10/2020 10:36

Tredici export manager, in rappresentanza di 20 delle prestigiose cantine italiane che fanno parte del progetto Chinese Cuisines meet Italian Wines 中餐意酒 spiegano che hanno fatto concretamente per fronteggiare la crisi Covid-19, analizzano le prospettive del mercato e parlano del boom dell’e-commerce del vino in Cina.  

L’inchiesta è un documento che “Cucine Cinesi+Vino Italiano” mette a disposizione del mondo del vino italiano e in particolare di quella parte che guarda alla Cina come potenziale mercato. La sua pubblicazione cade nel momento in cui le cantine stanno valutando i programmi da inserire negli OCM 2020-2021 e intendono includere il nostro progetto. Dall'inchiesta emerge uno spaccato di moderato ottimismo che vede la data del prossimo Capodanno Cinese (12-17 febbraio 2021) come l’inizio del pieno ritorno alla normalità nei consumi di vino italiano. 

Questo è l’elenco delle interviste con le cantine partecipanti e il relativo link per leggerle integralmente:

ANCHE I VINI DI QUALITA' FINALMENTE DISPONIBILI NEL CANALE E-COMMERCE
Livio Mazzanti, Area Manager China, MARCHESI MAZZEI 

OTTIMISMO A BREVE TERMINE, ANCORA PIÙ A LUNGO TERMINE 
Paolo Fassina, Regional Manager North East Asia, CASTELLO DI BANFI 

È IL MOMENTO DEI VINI FIDATI. POCHI CINESI SPENDEREBBERO OGGI MIGLIAIA DI RMB PER PROVARE NUOVI VINI 
Stefano La Torre, Brand Manager Asia, TINAZZI 
LA PRESENZA SUI SOCIAL MEDIA CINESI PUÒ FARE LA DIFFERENZA E AUMENTARE LE VENDITE DEL VINO ITALIANO 
Alessio Zunta, CEO di F.V.G. in Asia Co. Ltd, cantine DOVILLE, RAUSCEDO e SANCIN 
 
E-COMMERCE IN CRESCITA MA L’HORECA CLASSICO, PER I VINI DI QUALITÀ, AVRA’ DI NUOVO GRANDE IMPORTANZA 
Gabriele Cortese, Direttore Commerciale, CANTINA GIUSEPPE CORTESE 
 
CRISI COVID-19 E RISORSE WEB STANNO PRODUCENDO CONSUMATORI DI VINO PIU’ QUALIFICATI IN CINA 
Viviane Cifali, Assistente alla gestione delle vendite, ARNALDO CAPRAI 
 
ANCHE LE VENDITE HORECA E NEL CANALE “PRIVATI” SONO RISALITE NELLE ULTIME SETTIMANE 
Elisa Rabino, Export director, SORDO 
 
CONTINUEREMO A INVESTIRE IN ASIA. CREDIAMO FORTEMENTE IN QUEL MERCATO. PRESTO UN NOSTRO BRAND AMBASSADOR IN CINA 
Letizia Patanè, Export manager for Asia-America and Russia, VINI FRANCHETTI 
 
VA BENE IL B2B DIGITALE MA NEL NOSTRO SETTORE L'APPROCCIO FACCIA A FACCIA, SOPRATTUTTO IN CINA, È IL PIÙ IMPORTANTE 
Ruggero Pini, Area Export Manager (Eastern Europe, Middle East, Asia Pacific), MONTELVINI 
 
IL BOOM DELL’E-COMMERCE DURERA’ MA IL “SISTEMA DEGLI AMICI” NEL COMMERCIO DEL VINO IN CINA NON CAMBIERA’ 
Rodrigo Redmont, Presidente, TALAMONTI 
 
NON ABBIAMO AVUTO FLESSIONI DI VENDITA PER L’EMERGENZA COVID 19 GRAZIE AL NOSTRO PARTNER IMPORTATORE 
Oreste De Santis - Fondatore, titolare e responsabile commerciale, MACCHIE SANTA MARIA CANTINE 
 
FACCIAMO VINI DA ABBINARE ALLA CUCINA GOURMET, ITALIANA O CINESE. CON I RISTORANTI CHIUSI C’E’ VOLUTA TANTA PAZIENZA MA CI SARA’ RIPRESA 
Federica Rossodivita, Export Manager, MASCIARELLI 
 
LA CRISI HA FATTO PULIZIA NEL MERCATO DEL VINO: ASPETTIAMO UNA RIPRESA DA QUI AL CAPODANNO CINESE 
Paolo Clemente, CLEM GLOBAL - WINE & SPIRITS, Export manager Asia and America, APOLLONIO, DAMILANO, EMILIA WINE, SAN POLINO, TENUTA MONTEMAGNO, TORRACCIA DEL PIANTAVIGNA, VILLA CANESTRARI, VINOSIA e altre cantine.